Social
ITReview Qlik Elite partner for business intelligenceITReview Qlik Elite partner for business intelligence ITReview Qlik Elite partner for business intelligenceITReview Qlik Elite partner for business intelligence ITReview Qlik Elite partner for business intelligenceITReview Qlik Elite partner for business intelligence
en
ANY QUESTIONS?
News & Events

Fermi macchina, anomalie e frodi: ecco un centro ‘Precog’ alla “Minority Report”. Ma molto meglio.

16 March 2018

“Nel 2054 la città di Washington ha cancellato gli omicidi da ormai sei anni grazie a un sistema chiamato Precrimine. Basandosi sulle premonizioni di tre individui dotati di poteri extrasensoriali di precognizione amplificati, detti Precog, la polizia riesce a impedire gli omicidi prima che essi avvengano arrestando i potenziali “colpevoli””.

E’ la trama del film ‘Minority Report’ (Wikipedia).

Nel 2018 non abbiamo bisogno di ricorrere al paranormale per prevenire sprechi, fermi macchina e frodi nelle aziende. Che poi tra un’avventura e l’altra, l’eroe Tom Cruise, nel film, dimostra pure che tanto affidabili le precognizioni non erano.

Oggi in Italia basta rivolgersi a ITReview.

A dispetto del nome anglosassone, la società ha comodamente la sede a Padova, offre competenza di Business Intelligence di altissimo livello, con una specializzazione in Data Visualization, e pure algoritmi originali su misura.

Lo dicono i numeri: ITReview è infatti quarta al mondo fra i distributori della piattaforma Qlik, a sua volta da 7 anni leader nella BI per Gartner.

Non solo: in ITReview si fanno progetti anche su data driven, mashup e loss prevention (Big Data).

Parola di Andrea De Rossi, Chief Data Office della società e docente all’Università di Ingegneria di Padova, una sorta di ‘Precog’ dei nostri giorni, che però lavora al pc e non immerso in una brodaglia come Agatha, la protagonista della pellicola di Steven Spielberg. E sa come si scelgono i dati, per non avere dei Minority report e tutti i guai che capitano a Cruise, mutatis mutandis.

Il know how del CDO ITreview e del suo team è lo stesso che ha ispirato il geniale regista americano. Pochi sanno infatti che prima di girare il film, Spielberg consultò gli esperti dell’Istituto di tecnologia del Massachusetts – MIT – una delle più importanti università di ricerca del mondo con sede a Cambridge (Stati Uniti). E, a riprova dell’ispirazione scientifica della vicenda, successivamente, dei ricercatori del MIT nel campo dei Big Data e dell’apprendimento automatico elaborarono realmente un algoritmo che rende possibile alcuni aspetti degli scenari narrati in ‘Minority Report’.

Quindi, quando le strategie manutentive incidono sull’efficienza totale della fabbrica e non sapete come incrementarle e come ridurre i costi dovuti ai fermi macchina; quando pensate “Ah, se si potesse approntare un modello statistico basato sul Machine Learning per studiare e prevenire ogni anomalia, frode e tutti i fenomeni indesiderati nella mia azienda!”… non andate al cinema. Chiamate ITReview.

Come back