Social
ITReview Qlik Elite partner for business intelligenceITReview Qlik Elite partner for business intelligence ITReview Qlik Elite partner for business intelligenceITReview Qlik Elite partner for business intelligence ITReview Qlik Elite partner for business intelligenceITReview Qlik Elite partner for business intelligence ITReview Qlik Elite partner for business intelligenceITReview Qlik Elite partner for business intelligence
it
HAI QUALCHE DOMANDA?
News & Eventi

Agricoltura 4.0: l’intervento di ITReview alla Round Table di PPS

11 Giugno 2021

Lo scorso 12 maggio ITReview ha partecipato alla tavola rotonda “Finato Martinati racconta l’azienda agricola 4.0” organizzata da Price Performance Solutions, Solution Provider di tecnologie e soluzioni ICT. Matteo Mazzalveri, Sales Manager di ITReview, ha portato la nostra esperienza sui temi del Micro Decision Making e degli ecosistemi dati presentando l’applicazione sviluppata in collaborazione con PPS per la nota azienda veronese.

Insieme agli altri relatori ci siamo confrontati sul ruolo della tecnologia nell’accompagnare il settore agricolo verso l’era del 4.0 in cui i dati diventano il pilastro su cui poggia il processo di decision making.

Business Intelligence e agricoltura: quali sono le esigenze?

Il settore agricolo più di altri è esposto alle fluttuazioni del mercato, soggetto ad un meccanismo di determinazione del prezzo alla vendita in cui è la domanda e non la produzione a definirne l’ammontare. In un simile contesto, dunque, è evidente che la tecnologia dei dati possa fungere da supporto per avere sotto controllo attività e performance.

Disporre di una soluzione di Business Intelligence per il calcolo della redditività, ad esempio, permette alle aziende agricole di intraprendere delle scelte orientate al raggiungimento degli obiettivi stabiliti dall’area finance e volte al mantenimento di una buona solidità aziendale.

Quindi, volendo riassumere le esigenze analitiche delle organizzazioni operanti in ambito agricolo, sono sicuramente da citare:

  • Ottenere visibilità in real-time sui costi di produzione, al fine di comprendere se la vendita avviene sopra o sotto costo e intervenire tempestivamente laddove si segnalino discrepanze importanti per la redditività.
  • Raccogliere i dati in un unico sistema al fine di poter avere una visione unificata e completa sugli stessi, utile ad intraprendere le decisioni quotidiane.
  • Avere informazioni affidabili ma agili per gestire efficacemente le emergenze: se i dati si discostano dalle previsioni è necessario agire subito per sanare la situazione.
  • Governare la complessità analitica, automatizzando le fasi di data collection ed elaborazione delle informazioni al fine di potersi focalizzare su quello che i dati comunicano e non sui processi di preparazione pre-analisi.

Guarda subito la demo live su Qlik Sense

Soluzioni di BI per l’agricoltura 4.0

In qualità di partner PPS abbiamo collaborato al progetto per Finato Martinati occupandoci dello sviluppo dell’applicazione per l’integrazione ed elaborazione dei dati su Qlik Sense. Già in passato abbiamo implementato progetti dedicati a simili temi, come quello di IZSVE (Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie) per la vaccinazione del bestiame.

In questo caso, però, gli obiettivi dell’applicazione sono stati:

  • Data Sources integrate: integrazione delle informazioni del software Smart Farm, del gestionale aziendale e degli altri dati che l’azienda produce quotidianamente. Si è così creato un ecosistema di dati, esteso e fluido, che coinvolge diverse informazioni e sorgenti, sia interne che esterne all’organizzazione. Frutto di questa combinazione è un cruscotto che presenta in modo puntuale la situazione dell’azienda e permette di studiarne la complessiva redditività.
  • Reportistica in tempo reale: grazie all’integrazione delle fonti dato è possibile usufruire di una dashboard unificata per controllare in tempo reale e costantemente le perfomance aziendali riferite all’area finance. La disponibilità di versione web, accessibile tramite qualsiasi device, permette poi di rendere il controllo ancor più agile e tempestivo.
  • Facilità di utilizzo: l’interfaccia dell’applicazione è stata progettata per essere intuitiva e semplice per dare massima autonomia agli utenti nella consultazione dei dati e consentire un utilizzo concreto delle analisi nel processo decisionale.

A prescindere dal settore in cui si operi, ma a maggior ragione in un ambito dalle dinamiche complesse come quello agricolo, la Business Intelligence è fondamentale per riuscire a prendere decisioni che siano competitive, non solo nell’efficacia ma anche nei tempi.

In uno scenario economico come quello attuale i processi decisionali non possono più permettersi di essere time-consuming. È necessario ragionare per micro-decisioni, ovvero scelte quotidiane basate su dati in qualità e in tempo reale. E per farlo è necessario avere a disposizione tecnologie performanti.

Rivivi l’evento completo

Torna indietro